Torna alla Home-Page


Home              Contattaci              Regolamento per gli autori e per chi vuole collaborare              Ultimi aggiornamenti nel sito




Ricordando Carl Sagan nel 10° anniversario della scomparsa


Un messaggio per chi?

Brani tratti da Carl Sagan - Contatto cosmico
Rizzoli Editore -1975 - Traduzione di Antonio Ghirardelli

Mettere un messaggio sul Pioneer 10 somiglia al gesto che compie il naufrago quando chiude un messaggio in una bottiglia e l'affida all'oceano. Solo che l'oceano spaziale è molto più vasto di qualunque oceano terrestre.


La lastra di alluminio dorata di circa quindici centimetri per ventitre fissata al supporto dell'antenna del Pioneer 10
Le due figure umane sono state disegnate dalla moglie di Sagan, la pittrice Linda Saizman Sagan

 

"Il messaggio vuole comunicare la località, l'epoca e la figura fisica degli esseri che hanno realizzato il veicolo spaziale ed è scritto nel solo linguaggio che possiamo avere in comune coi destinatari: la scienza.

...

In alto a sinistra c'è la rappresentazione schematica del passaggio sopraffino fra le rotazioni parallela e antiparallela del protone e dell'elettrone dell'atomo neutro dell'idrogeno.
Fra questa rappresentazione c'è il numero binario 1.

...

Come controllo sul bordo a destra c'è il numero binario 8 (1---) fra due crocette indicante l'altezza del veicolo spaziale Pioneer 10 schematicamente rappresentato dietro l'uomo e la donna. La civiltà che recuperasse la targa recupererebbe anche il veicolo spaziale e potrebbe determinare che la distanza indicata è 8 volte 21 centimetri trovando in tal modo conferma che il simbolo in alto a sinistra rappresenta la trasformazione sopraffina dell'idrogeno.
Il diagramma radiale, che occupa buona parte dello spazio a sinistra e al centro, riporta altri numeri binari che, se fossero scritti con la numerazione decimale, sarebbero di dieci cifre. Essi possono rappresentare sia le distanze che i tempi.

...

Una civiltà avanzata non avrebbe difficoltà a interpretare il diagramma radiale delle esplosioni come quello delle posizioni e dei periodi di 14 pulsar viste dal sistema solare di lancio.

...

Coloro che ricevessero il messaggio dovrebbero chiedersi non solo da quale punto era stato possibile osservare quattordici pulsar disposte nella posizione relativa indicata, ma anche quando era stato possìbile osservarle contemporaneamente. Le risposte sono: soltanto da uno spazio molto limitato della galassia detta Via Lattea e soltanto in un anno della storia di quella stessa galassia. In quello spazio limitato ci saranno forse mille stelle, solo una delle quali, com'è spiegato, è al centro di un sistema di pianeti che si trovano alle distanze relative riportate in fondo al diagramma, che illustra anche, schematicamente, le distanze relative fra di essi e gli anelli di Saturno, la rappresentazione schematica della traiettoria della prima fase, del veicolo spaziale che, lanciato dalla Terra, passa vicino a Giove. In tal modo il diagramma indica una stella fra 250 miliardi di stelle, e un anno, il 1970, in 10 miliardi di anni.
A questo punto il contenuto del messaggio dovrebbe essere chiaro agli individui di una civiltà extraterrestre avanzata, che naturalmente avrebbe recuperato anche l'intero Pioneer 10 e potrebbe studiarlo convenientemente.

...

La mano destra dell'uomo è alzata in quello che, stando a quanto ho letto in un testo di antropologia, è un gesto universale di amicizia, benché, com'è ovvio, quella universalità intesa in senso letterale sia molto improbabile. Almeno quel gesto di saluto mette in risalto la opponibilità del nostro pollice alle altre dita della mano. Uno solo degli esseri umani ha il braccio levato nel gesto di saluto per non far credere erroneamente a chi riceverà il messaggio che una delle nostre braccia resta piegata permanentemente in quella posizione.

...

Nello schizzo originale dal quale sono state ricavate le incisioni, abbiamo compiuto un serio tentativo di dare caratteristiche somatiche promiscue sia all'uno che all'altra; alla donna erano state disegnate pieghe epicantiane e altri particolari per darle un aspetto parzialmente asiatico. All'uomo era stato disegnato un naso camuso, labbra spesse e un taglio di capelli da africano. In entrambi erano presenti caratteri somatici proprì della razza caucasica, sperando in tal modo di rappresentare almeno tre delle principali razze umane.

...

L'invio di quel messaggio ci costringe a riflettere sul modo in cui vorremmo essere considerati in un discorso di dimensioni cosmiche. Qual è l'immagine dell'umanità che vorremmo offrire a una civiltà superiore di un altro pianeta della galassia? Il messaggio del Pioneer 10 ci incoraggia a considerarci sotto una prospettiva cosmica.


Il maggiore significato della targa messa sul Pioneer 10 non sta nel fatto che il suo contenuto rappresenta un messaggio spedito nello spazio; esso rappresenta un messaggio spedito alla Terra...



Articoli correlati
Carl Sagan Un messaggio per chi? Pale Blue Dot Dove va Pioneer 10 con il suo messaggio?
Contact Indice Bioastronomia www.carlsagan.com Io ho conosciuto Carl Sagan (interviste)


Coordinamento: Pasqua Gandolfi
Copyright UAI  2006