Torna alla Home-Page


Home              Contattaci              Regolamento per gli autori e per chi vuole collaborare              Ultimi aggiornamenti nel sito


Tesine

LE COMETE
di Gianfranco Maglieri

ABSTRACT
Questa tesina tratta, in modo generico, i vari aspetti legati agli oggetti interstellari chiamati comete, residui del materiale formatosi nelle regioni più fredde del nostro Sistema Solare.
Nell'evoluzione del pianeta Terra, miliardi di anni fa, l'impatto delle comete ebbe un ruolo decisivo nell'apporto delle molecole organiche ora alla base della vita da noi conosciuta.
Si hanno dati sull'apparizione di comete sin dall'epoca dei Babilonesi. Con l'evolvere della scienza e l'avvento della tecnica, nuove scoperte hanno gettato luce sulle caratteristiche di questi oggetti: Brahe, Halley, Laplace, fino ad arrivare alle missioni di sonde spaziali quali Stardust e Deep Impact.
Nonostante ciò, il ruolo degli appassionati di astronomia resta ancora fondamentale per lo studio sistematico e su larga scala del cielo e delle comete. La sempre maggiore potenza degli strumenti amatoriali apre questo mondo a chiunque abbia sufficiente tempo e pazienza per dedicarsi, anche per hobby, a scrivere una pagina dell'astronomia a fianco ai grandi del passato.


INTRODUZIONE

L’apparizione di una cometa brillante nel cielo attrae l’attenzione di ciascuno di noi: per la loro rarità e splendore eccezionale, le comete hanno suscitato stupore e terrore, fin dai tempi più antichi.

Secondo alcune ipotesi avanzate di recente, furono proprio le comete a portare, miliardi di anni fa, acqua e altre molecole organiche sulla Terra. Non si tratta quindi di semplici oggetti erranti, originari dello spazio profondo, ma di veri e propri Graal della formazione del Sistema Solare, miliardi di anni or sono.

Ho quindi cercato di trattare l’argomento sotto più punti di vista, senza tuttavia appesantire la trattazione con approfondite e lunghe digressioni.

Nei miei intensi anni di pratica amatoriale come astrofilo, ho avuto modo di approfondire lo studio delle comete, ed effettuare riprese sia fotografiche che visuali. Alcuni paragrafi dell’ultimo capitolo sono quindi espressamente dedicati all’osservazione delle comete, forse uno degli aspetti più interessanti e pratici al contrario delle sole nozioni teoriche che ogni altro libro, usualmente, riporta.

Quello che considero il mio intento è far scaturire nel lettore quel poco di curiosità in modo che, per qualche prossimo passaggio di comete, si munisca di carta stellare e binocolo ed osservi questo spettacolo dal vivo, non attraverso sterili immagini di riviste. Buona lettura, dunque, il cielo vi aspetta.

Coordinamento: Pasqua Gandolfi
Copyright Astrocultura UAI  2003